Chi l’ha detto che si può adornare casa soltanto per Natale? La vita deve essere vissuta con gioia ogni giorno, approfittando di ogni piccola occasione per fare festa. E la Pasqua è senza dubbio una ricorrenza speciale.
Dunque, avete già pensato a quali decorazioni pasquali scegliere per addobbare la vostra? Gli stili per cui optare e le decorazioni da utilizzare? Beh, se ci avete seguito nei precedenti post saprete già che la creatività è la nostra passione, oltre che il nostro mestiere. Per ottenere delle decorazioni pasquali ben fatte bisognerà in primis, come sempre diciamo, stabilire uno stile da seguire. Poi sarà il caso di decidere quali sono i colori principali a cui ci si vorrà attenere.  Infine, sarà necessario pensare alla collocazione delle decorazioni: una disposizione ben studiata degli oggetti aiuterà a donare loro il giusto valore.

 

Decorazioni pasquali: è meglio acquistarle o realizzarle a mano?

Ogni caso fa storia a sé. Un lavoro fatto da voi, se realizzato con cura e creatività, si mostrerà probabilmente anche più ricercato rispetto alle creazioni che potete acquistare al supermercato. Sarà di certo più originale di una decorazione creata in scala ed in più vi rappresenterà.
Se però non amate comporre lavori artigianali, oppure semplicemente non ne avete tempo, non disperate. Potrete trovare lavori artigianali ben fatti anche girando per mercatini a tema, ad esempio. Oppure rivolgendovi ad un negozietto artigianale: in alcune località di Italia ce ne sono ancora diversi. Il nostro consiglio è  quello di acquistare soltanto dopo aver realizzato un vostro progetto mentale ben preciso. In questo modo eviterete di aver in casa un insieme di oggetti difficilmente abbinabili tra di loro.

 

Fuoriporta: sì alle ghirlande di fiori pasquali

Decorazioni pasquali: Ghirlanda fatta a mano
Le ghirlande pasquali da utilizzare come fuoriporta sono diventate un must anche in Italia. Ce ne sono di tutti i tipi e se non ne trovate di rappresentative dei vostri gusti potrete sempre decidere di realizzarne una a mano! Non è così difficile quanto sembra: navigando in rete troverete numerosissimi tutorial. A seconda dello stile che deciderete di adoperare potrete scegliere anche i colori e i materiali che faranno al vostro caso.
Per una corona fuoriporta in stile shabby chic, ad esempio, potrete puntare sul bianco e marrone. In questo caso, potrete utilizzare materiali come la iuta, magari per fare un bel fiocco, e la rafia. Sarà carino anche creare, ad esempio, un piccolo nido di rafia da apporre alla base della ghirlanda. I fiori da utilizzare per adornare il resto della vostra composizione in perfetto stile shabby saranno bianchi, meglio se di piccole dimensioni.

 

Soprammobili fatti di uova, alcune idee innovative

Decorazioni pasquali: candele a forma di uova

L’uovo, si sa, è uno dei simboli di Pasqua. Rappresenta la rinascita, la vita, se lo si intende in senso religioso.
Non sbaglierete, quindi, se deciderete di decorare casa scegliendolo come tema generale. Potrete utilizzare creazioni a base di uova, vere (e svuotate) oppure finte, anche per il fuori porta. Inoltre, sarà carino creare un albero di Pasqua, decorato con delle uova, che saranno incollate all’estremità di ogni ramo in maniera più o meno regolare. L’albero di Pasqua potrà essere collocato su di un mobile oppure in un angolo vuoto della casa.
Come soprammobile potrete usare anche dei gusci d’uovo riempiti di cera che, completati con uno stoppino, potranno fungere da candele. Ancora, ci si potrà servire di uova di plastica per ospitare delle piante grasse; non dimenticate di forare un po’ la base delle uova, però, altrimenti le piantine non sopravviveranno a lungo.

 

Come decorare la tavola di Pasqua

Decorazioni pasquali: come decorare il tavolo

Per la vostra tavola pasquale potrete “giocare” molto con decorazioni pasquali fatte da coniglietti, pulcini, pecorelle e agnellini. Saranno i benvenuti anche cestini di fiori, piccoli nidi di paglia contenenti uova (anche quelle vere, magari dipinte a mano) e carotine di ogni genere.

Quest’anno va molto lo stile green. Se siete appassionate del genere potrete restare in tema anche a Pasqua. La vostra mise en place per la tavola di Pasqua sarà fatta di dettagli verdi e floreali, completata con nastri di seta e di organza. I colori dominanti saranno il verde ed il giallo. La tovaglia potrà essere di un giallo tenue, ad esempio, ed a centro tavola si potrà posizionare una striscia di erba sintetica, al posto del classico runner. Come segnaposto si potranno utilizzare delle profumatissime piantine aromatiche, all’interno delle quali andranno adagiati dei cartellini con i nomi degli ospiti. I tovaglioli, possibilmente coordinati alla tovaglia, potranno essere disposti all’interno dei piatti: per chiuderli potrete usare i nastri di seta, o di organza, già menzionati prima. Il colore dei nastri sarà ovviamente un bel verde prato.