Con un pizzico di fantasia e creatività, anche il terrazzo più piccolo può diventare un angolo di paradiso. La necessità di avere alcuni attimi della giornata per stare soli con se stessi, con i propri pensieri, risiede nella natura umana. Spesso però la casa si mostra come uno spazio poco adatto a questa esigenza: ci sta stretta. E questo non accade tanto quando il nucleo famigliare è composto di due elementi, bensì quando la famiglia si allarga. E’ proprio in questi casi che il terrazzo può mostrarsi come uno spazio vitale. Coperto oppure no, grande o piccolo, il terrazzo è un’area della casa spesso sottovalutata, ma di fondamentale importanza. Come fare, dunque, per renderlo più confortevole? Come arredare un terrazzo in maniera tale che si possa adattare alle nostre esigenze? Di seguito alcuni consigli.

 

Le dimensioni del vostro terrazzo

Se avete già letto alcuni dei nostri articoli, saprete che un aspetto importante da valutare prima di arredare qualsiasi area è la dimensione della stessa. Questo vale anche per le dimensioni del vostro terrazzo. Tutto deve essere pensato rispettando le proporzioni. Immaginate un tavolo gigante all’interno di un terrazzino strettissimo. In pratica si avrebbe difficoltà anche a spostarsi all’interno del diametro del terrazzo: in una mossa privereste tale area della sua funzionalità pratica e della sua estetica. E l’impatto estetico è fondamentale quando si ha bisogno di relax. Certo, c’è anche chi riesce a rilassarsi in uno spazio buio e disordinato, ma in genere questa non è una caratteristica che appartiene al genere femminile! Né a chi ama vivere la casa.

Ritornando sull’argomento centrale di questo paragrafo, le dimensioni del terrazzo, il nostro consiglio è quello di misurarle minuziosamente. Metro alla mano, passate alla lente d’ingrandimento angolo per angolo, tenendo d’occhio le eventuali irregolarità. Soltanto attraverso una scrupolosa misurazione degli spazi si possono scegliere i complementi d’arredo giusti per creare un’opera d’arte.

 

Terrazzo coperto o scoperto?

Si tratta di un altro quesito importante. Se il vostro terrazzo è coperto, cioè provvisto di una tettoia di qualsiasi genere, la scelta dell’arredamento potrà spaziare su più elementi. In caso di terrazzo scoperto, certamente il campo di scelta si restringerà notevolmente. Ma non per questo non si potranno ottenere dei risultati di grande impatto estetico. Basterà puntare su elementi resistenti all’azione del sole e della pioggia. Molti grandi marchi hanno pensato anche a questo, mettendo in commercio un’ampia gamma di complementi d’arredo specifici.

 

Zone d’ombra e di sole

Per chi ama la natura è essenziale osservare l’esposizione al sole del terrazzo. Tenere a mente quali sono le zone d’ombra e di sole è importante, infatti, per la scelta delle piante da acquistare. Oltre che per decidere in che modo arredare. Il mondo delle piante è immensamente vario e prima di imbattervi in esso vi consigliamo di documentarvi. Alcune specie non necessitano dell’esposizione al sole, altre sì. Altre ancora devono avere il sole soltanto per poche ore. Lo stesso vale per l’irrigazione. La quantità di acqua necessaria varia da tipo a tipo di pianta. E lo stesso vale per le erbe aromatiche da cucina, se si ha intenzione di creare un piccolo orto sul terrazzo.

 

Come arredare il terrazzo: alcuni esempi pratici

A seconda dei vostri personali gusti, potrete arredare il terrazzo focalizzando su un certo numero di colori ed elementi. In merito al design, il nostro consiglio è di attenervi allo stile che avete utilizzato per arredare il resto della casa. In questo modo avrete un’omogeneità stilistica, che non guasta mai. In quanto ai colori, anche se il vostro intento è quello di rendere vivace l’ambiente, non esagerate con la varietà di tinte. Il risultato potrebbe essere quello di un insieme disordinato di oggetti, poco piacevole alla vista.

Ma adesso passiamo agli esempi pratici.

Se il vostro terrazzo è piccolo e coperto, ed amate l’eleganza, una soluzione carina sarà quella di creare degli angoli di privacy attraverso l’utilizzo di tende. Dal design simile a quello delle tende da interni, questo particolare tipo di tendaggi è però più resistente all’azione di sole e pioggia, essendo impermeabile. Le fantasie a disposizione sono per tutti i gusti. Le più eleganti sono quelle a tinta unita, con pochi decori. In un terrazzo di questo tipo è consigliabile inserire soltanto un tavolino con un paio di sedie e qualche vaso con i fiori. Eccedere con l’arredamento in un area ridotta creerebbe una sensazione di disordine. Gli appassionati dello stile shabby potranno anche ricavare il tavolino da qualche vecchio oggetto, rivisitato per l’occasione.

Se il vostro terrazzo è coperto, ma spazioso, allora potete dare pieno sfogo alla vostra fantasia! Divani, tappeti da esterni, cuscini posizionati sul pavimento. Ed ancora, un angolo credenza, con dei mobili dello stile che più si addice al design della vostra dimora. Potrete creare addirittura un angolo verde, ricavando un’aiuola da una vecchia cassetta rimodernata, ad esempio. Attenzione però a non rendere l’ambiente confusionario. Dividetelo per angoli, appunto, lasciando spazio al gusto.

In un terrazzo piccolo e scoperto, bisognerà puntare assolutamente su tavolo e sedie adatte all’intemperia. Devono essere oggetti realizzati e trattati esclusivamente per essere posizionati in queste aree. Se poi lo spazio è davvero ridotto, potrete puntare su soluzioni pieghevoli, oppure su tavoli e sedie a scomparsa. Per abbellire il vostro terrazzino all’aria aperta il nostro consiglio è quello di puntare vasi con piante: potrete appenderli fuori alla ringhiera oppure al muro. Soluzioni sfiziose sono offerte dall’utilizzo del pallet.

Il terrazzo non riparato, ma di grosse dimensioni.

Le aree grosse donano sempre maggiore scelta e per ovviare alla questione dell’intemperia si possono utilizzare dei gazebo o degli ampi e solidi ombrelloni da esterni. In questo modo potrete usare le zone di sole, magari, per posizionare dei lettini e delle sdraio su cui curare il vostro colorito, mentre quelle d’ombra per leggere un libro o per chiacchierare con gli amici sotto le stelle. Sotto al gazebo si potrebbero mettere delle poltrone morbide e colorate, ricreando una calda ed elegante località esotica.

Sia che il vostro terrazzo sia coperto che scoperto, specie se le dimensioni sono ampie, attenzione alla disposizione delle luci. Un’illuminazione attenta e curata potrà rendere magico il vostro ambiente domestico preferito.